+39 0743 221221

Festival I Dolci d’Italia 2019 – 01/03 Novembre

Dal 01 al 03 Novembre 2019 la prima edizione del festival de I Dolci d'Italia a Spoleto!

Spoleto, che dolcezza!…Arriva a Novembre il Festival I Dolci d’Italia 2019

L’arrivo dell’autunno si traduce spesso nel cambiamento di esigenze esperienziali e di gusto in tutti noi. Dopo un’estate passata alla ricerca del fresco relax tra concerti e spettacoli all’aperto ed eventi “mondani” e naturalistici, rinasce forte il desiderio di sensazioni calorose e confortevoli. Se dal punto di vista culturale ed artistico, il debutto della prima stagione de Spoleto Jazz Festival contribuisce a riscaldare gli animi all’interno dei teatri di Spoleto, con le comunque vivaci note jazzistiche, ecco che la città è pronta a rappresentare il palcoscenico di un nuovo grandioso evento culinario. In una delle aree più famose del mondo in relazione a prodotti d’eccellenza come vino, olio e tartufo, arriva ora l’elemento dolciario a rendere squisito l’autunno in Umbria. La prima edizione del Festival I Dolci d’Italia, si svolge a Spoleto dal 01 al 03 Novembre 2019.

Viene più che mai confermata la vocazione innovativa della città che spesso si è vestita a ruolo precursore di eventi di caratura nazionale ed internazionale, che mettessero in  luce tutto ciò che l’Umbria (e non solo) di buono può offrire. Dolci d’Italia 2019 a Spoleto potrebbe dunque essere inquadrato sullo stesso livello di quello che fu la fortunata rassegna de “Vini nel Mondo”, che per anni ha visto migliaia di visitatori riversarsi per le vie del centro storico. Dolci d’Italia 2019 è il nuovo Festival Nazionale dei migliori dolci tipici italiani ed evento tra i più attesi in tutto il Paese.

L’organizzazione di Epta Confcommercio Umbria, che ha scelto l’affascinante centro storico di Spoleto, mira a mostrare al mondo il perché l’Italia è protagonista in tema dolciario. L’idea di base del festival è quello di celebrare a 360°  gli aspetti della tradizione dolciaria italiana. Un fatto oltre che una tradizione, il cui successo è riscontrabile in ogni angolo esso si osservi, e che può abilmente fare da collante anche per la promozione del territorio umbro, che anche in fatto di dolci ricopre una posizione di livello.

Italia dolce nazione…Storia e peso di una squisita tradizione

La tradizione dolciaria italiana è incredibilmente ricca. Le ricerche di settore mostrano numeri importanti ed in costante crescita in ogni comparto riferito ai dolci. Un fatturato complessivo di circa 20 miliardi di euro ed un universo artigianali ed industriale largamente animato da eterogenei, appassionati e competenti operatori. Non solo però solo gli elementi quantitativi a rendere doverosa una rassegna importante sui dolci tipici italiani. Ciò che rende speciale il dolce in ogni parte d’Italia è la ricerca della massima qualità. Una qualità sempre più sotto la lente di ingrandimento del consumatore e da rintracciarsi senza dubbio nelle eccellenti materie prime quali:

  • latte
  • panna
  • grano
  • olio e burro
  • cioccolato
  • ricotta
  • mosto
  • frutta fresca e secca

Come nascono i dolci e quando questa florida tradizione si sviluppa in Italia

Al netto delle sempre più ricorrenti diete e del comunque fondamentale ricorso al mangiar sano ed equilibrato, i dolci rappresentano un patrimonio sensoriale irresistibile e longevo. Come anche le altre tradizioni enograstronomiche tipiche, anche il dolce sembra avere origini non certe ma comunque lontanissime. Pare che già nei più importanti sarcofagi Egizi fossero presenti immagini di forni per la produzione di pane e dolci sacri. Come gli Ebrei con il loro charoset erano noti per essere particolarmente golosi di dolci, anche i Greci sperimentavano prelibate unioni di semi di sesamo, con i quali cospargevano le focacce.

Nei Romani il miele veniva diffusamente utilizzato come elemento dolcificante. Lo stesso elemento che consentì ai monaci del millennio successivo di ideare tante ricette di dolci . Straordinariamente importanti per l’avvento della tradizione dolciaria in Italia furono i prodotti che giunsero dal mondo arabo come la canna da zucchero, il gelsomino, l’anice, il sesamo, la cannella e lo zafferano. Grazie a tali ingredienti si ebbe ad esempio la nascita del cannolo siciliano e si affermò la prima vera figura professionale del pasticciere.

Altrettanto importanti furono le scoperte provenienti dalle Americhe, con il cacao che rappresentò una rivoluzione per il mondo dolciario, che vide la sua più alta trasformazione con la Rivoluzione Industriale. A quel punto, le nuove tecnologie produttive di massa, traslarono la pasticceria su una dimensione democratica e popolare. Oggi la pasticceria viene si presentata come meticolosa organizzazione su scala industriale, ma contempla una invalicabile esperienza artigianale, della quale si arricchiscono le pagine di preziosi ricettari oltre che le casalinghe abilità pasticciere dei tempi moderni.

Festival I Dolci d’Italia 2019 a Spoleto: Il ponte di Ognissanti non è mai stato così buono

Tanti quanto entusiasmanti sono gli obiettivi di questa prima edizione de I Dolci d’Italia. Un percorso insinuante diviso tra quattro grandi aree tematiche:

  • Taste
  • Lab
  • Exhibition
  • Entertainment

Sono questi i quattro terreni in cui vengono coltivati i tanti frutti del miglior dolce italiano. Un’incetta di appuntamenti degustativi con il giusto spazio riservato alle ricette dei tipici dolci italiani divisi per regione. La concreta testimonianza di un fenomeno complesso ed eterogeneo, in cui ogni zona italiana conserva gelosamente la sue abitudini dolciarie. Per i tanti annunciati visitatori della fiera l’imbarazzo della scelta sarà tra posizioni di dolci artigianali dove assaggiare e acquistare, cooking show e appuntamenti culturali.

Come per ogni settore culinario in Italia non mancheranno illustri ospiti pronti a donare a Spoleto la propria arte dolciaria. Solo per citarne alcuni, imperdibili gli appuntamenti in programma:

  • Damiano Carrara che terrà un cooking show presso il complesso di San Nicolò
  • Alessandro Crispini, campione di gelateria
  • Emanuele Di Biase, vegan pastry chef
  • Francesco Favorito, pasticcere gluten free

…e per la notte in musica: Dolcenera in concerto Domenica 02 Novembre al Teatro Caio Melisso. Area bambini presente grazie a “Piccoli Pasticceri crescono” al Chiostro di San Nicolò con appuntamenti tra didattica e divertimento per stimolare la creatività attraverso l’uso di queste materie prime.

L’atmosfera del Festival dei migliori dolci italiani a Spoleto è resa ancor più accattivante grazie al già incantevole centro storico, con edifici storici, vie e piazze e i tanti suggestivi scorci che rendono celebre la città in tutto il mondo e che per i primi tre giorni di Novembre avranno un retrogusto dolce come mai prima.

 

Il ponte del 01 Novembre è l’occasione giusta per scoprire una Spoleto dal sapore più dolce che mai!

Se anche Voi non potete resistere alle deliziose sensazioni dei tanti dolci tipici italiani, approfittate del nuovo Festival I Dolci d’Italia 2019!

Ultimissime disponibilità! Prenotate qui il Vostro soggiorno!