+39 0743 221221

Frantoi Aperti 2018 – 1/25 Novembre 2018

Questa edizione di Frantoi Aperti 2018 in Umbria si appresta a valorizzare il miglior olio della regione con tante sorprese!

Novembre mese dell’olio: Ecco la nuova edizione di Frantoi Aperti 2018 in Umbria.

Il periodo dell’anno in cui cadono le foglie e le giornate accorciandosi diventano talvolta uggiose è il momento migliore per visitare la vera Umbria. Si, perchè è proprio in questo periodo che le colline e le vallate umbre si tingono di colori affascinanti ed unici. Altresì, è in queste giornate che si riesce a godere meglio delle innumerevoli attrazioni museali di cui Spoleto e le altre città sono dotate (consultare a tal proposito il programma delle aperture invernali!). Come se non bastasse, Novembre è il momento dell’anno in cui ci si dedica intensamente alla raccolta delle olive. Un lavoro senza dubbio duro che però regala soddisfazioni inimmaginabili ed un prodotto che il mondo ci invidia. Un’antica tradizione contadina divenuta oggi forma d’arte. Tra cultura, passeggiate e degustazioni, è arrivata l’edizione di Frantoi Aperti 2018.

In Umbria, così come in tutta Italia, la stagione della raccolta delle olive si carica di intensi significati. Al netto di fisiologiche differenze tra ragioni, in termini di tempistiche e di tecniche, è questo il momento in cui piccoli e grandi produttori si accingono a trasformare il prezioso frutto nelle molteplici e gustose varietà di olio. Anche i turisti amano questa tradizione. Oltre a voler vivere direttamente tra gli oliveti l’esperienza della raccolta, essi affollano i frantoi d’Italia alla ricerca della bruschetta perfetta!

È con questo spirito che Frantoi Aperti 2018 in Umbria propone delle settimane di vere feste dell’olio. Un’iniziativa unica nel suo genere dedicata alla valorizzazione delle caratteristiche dell’olio umbro e del turismo “naturalistico” nell’emozionante ed atteso periodo della frangitura. Uno dei migliori eventi in Umbria, organizzato dalla Strada dell’Olio extravergine di oliva DOP Umbria. Quest’anno, per la sua XXI edizione, l’iniziativa si svolge dal 1° al 25 novembre. I migliori frantoi pronti ad accogliere i curiosi e condurli attraverso un’esperienza extrasensoriale indimenticabile.

Dagli Etruschi ad oggi. Perchè l’Umbria è da sempre terra dell’olio per eccellenza.

La storia indica l’Umbria come una delle terre in cui la coltivazione dell’ulivo trova le sue prime manifestazioni. Un dato di fatto è che i primissimi a dedicarsi a questa pianta furono gli Etruschi. In un popolo che così influente è stato in questo territorio, l’odierna Orvieto trovava ad esempio la sua più grande ricchezza nella produzione e nel commercio dell’olio. Con i Romani l’Umbria diventava terra di tramite da cui l’olio raggiungeva la Capitale. Nell’antico borgo di Trevi, è stato rinvenuto un intero frantoio di quell’epoca, costruito in pietra arenaria. Dopo un parziale declino nel Medioevo a causa delle invasioni barbariche, la tradizione dell’olio torna più viva che mai con il Rinascimento. Lo stesso Leandro Alberti, celebre storico bolognese dell’epoca, in suo lavoro del 1557 regala elogi anche alla vallata spoletina, che così piena e varia di oliveti “Ella si può annoverare tra i belli, et fruttiferi d’Italia”

Cosa non perdersi di Frantoi Aperti 2018 in Umbria: Tutte le novità e le iniziative in programma.

Tanti gli oleifici e frantoi aperti che per l’occasione non mancheranno di proporre un articolarsi di appuntamenti tra:

  • concerti ed esibizioni musicali
  • attività ludiche e di intrattenimento
  • passeggiate in bicicletta
  • fattorie didattiche
  • trekking tra gli ulivi
  • visite ai palazzi storici e mercatini di prodotti tipici dell’Umbria.

Con la sua presenza in frantoio il visitatore avrà modo di respirare pienamente l’atmosfera “olivata” di questi luoghi. Grazie alle spiegazioni dettagliate del frantoiano si assisterà dalla spremitura delle olive tra il tepore di un bel fuoco del camino e degustazioni accompagnate da pane bruscato e vino. Il tutto quando il frantoio diventerà luogo di interazione e socialità grazie alle tante iniziative organizzate. Come detto l’orizzonte della festa dell’olio si svolge lungo quattro fine settimana. Si rimanda pertanto alla pagina ufficiale dell’evento per il dettaglio sui frantoi aperti in ogni weekend.

Le degustazioni

In tutte le città umbre aderenti a Frantoi Aperti 2018 si terranno degustazioni guidate di olio extravergine d’oliva curate da esperti assaggiatori e più importanti produttori di olio in Umbria. Per agevolare la presenza di tutti i buongustai è stato predisposto un servizio navetta che viaggerà tra il centro storico del comune ed i frantoi aperti del comune stesso. Presente anche l’arte con #CHIAVEUMBRA 2018 Sulla Natura, un progetto di mostra d’arte contemporanea diffusa in quegli ambienti nascosti e meno famosi. Chiese rurali, opifici ed angoli di Umbria affascinante ma inconsueta, raggiungibile autonomamente o ancora con il servizio navetta.

Le novità di Frantoi Aperti 2018 in Umbria

Come precedentemente indicato, tantissime sono le novità dell’edizione di quest’anno di Frantoi Aperti. Solo per citarne alcune si ricordano:

  • Brunch e musica tra gli ulivi: tutti i sabati e le domeniche alle ore 12.30 in alcuni luoghi dei comuni aderenti
  • laboratori di cucina: a Giano dell’Umbria giovedì 1 novembre e a Gualdo Cattaneo tra il 3 e il 4 novembre. A condurre ci sarà Giorgione, volto noto di Gambero Rosso Channel con la serie “Giorgione – Orto e Cucina”;
  • giro dei castelli: a Gualdo Cattaneo durante “Sapere di Pane Sapore di Olio” (3 e 4 novembre). Un tour appassionante tra la valle umbra ed il tratto della valle tiberina;
  • Oiler room Dj set in Frantoio: un evento speciale nel luogo dove nasce l’olio extravergine d’oliva. Domenica 4 novembre presso il Frantoio Marfuga di Campello sul Clitunno

Un evento unico e che ogni anno esalta un prodotto d’eccellenza che porta l’Umbria in tutte le tavole del mondo. Serve sempre ricordare come questa sia una regione interamente e marcatamente segnata dalla presenza dell’olivo. Tra Assisi e Spoleto ben trentacinque chilometri di collina sono dolcemente scanditi dalla presenza di oliveti che, nel loro armonico svilupparsi, uniscono le meraviglie storiche e culturali di questa parte d’Italia. La Fascia Olivata Assisi Spoleto è oggi riconosciuta come “Paesaggio rurale storico” dal Ministero delle Politiche Agricole. Un ulteriore attestato e più che valido motivo per non perdere un delizioso ed arricchente tour tra la migliore varietà di olio in Umbria.

Un Autunno così intensamente sensoriale è solo in Umbria!

Lasciatevi trasportare dalla incontaminata tradizione della frangitura delle olive! Frantoi Aperti 2018 è l’occasione più importante per assaggiare il miglior olio scoprendo gli angoli più suggestivi dell’Umbria! Prenotate subito il Vostro soggiorno a Spoleto!