+39 0743 221221

Aperture Deposito d’Arte e Beni culturali – 24 Novembre/12 Gennaio

con Deposito Aperto occasione di scoprire l'importante attività di restauro delle opere in crisi

Un patrimonio messo al sicuro. Ecco le visite guidate al Deposito d’Arte e dei Beni Culturali di Spoleto

Che Spoleto sia un luogo assolutamente centrale per il patrimonio artistico italiano ed internazionale è ormai cosa certa e visibile da tutti. Anche in inverno la città è pronta a regalare ai suoi visitatori momenti magici con le bellezze artistiche e le aperture dei musei, che assumeranno contorni ancor più suggestivi con l’atmosfera natalizia. Ciò che risulta solitamente meno visibile è l’altro immenso patrimonio culturale che è ospitato dalla città con un fine di altissimo significato. Si parla dei Deposito d’Arte e dei Beni Culturali di Spoleto che anche quest’anno proporrà “Deposito Aperto”.

Fondato con il sisma del 1997, il Deposito si pone da anni l’obiettivo di dotare il territorio umbro di un vero e proprio centro di “cura” di opere prelevate abilmente da situazioni di rischio per calamità naturali. Con il più recente evento sismico l’attività del deposito che conta migliaia di opere, proveniente soprattutto dalla Valnerina si è intensificata ulteriormente Si tratta dunque di un deposito regionale, grande come i depositi dei più famosi musei italiani, messo a punto per il ricovero delle opere d’arte che si trovano in stato di crisi. Attraverso il prezioso lavoro degli addetti, le opere vengono portate in questa sede e preposte alla tutela del patrimonio, grazie al servizio di esperti che le riportano allo splendore che meritano.

Deposito Aperto: Gli appuntamenti per partecipare alle visite guidate

Tra gli eventi più importanti di questo inverno a Spoleto, “Deposito Aperto” è un programma di visite guidate tematiche rivolto a tutti coloro che intendono conoscere un luogo d’arte esclusivo e di inestimabile valore. Con la prima giornata di aperture avvenuta il 24 Novembre, ecco le altre date da salvare in agenda:

  • Sabato 1 dicembre 2018: visita dal tema “Gli arredi lignei” Una raccolta di statue e preziosi arredi con intagli dorati. Preziosa occasione per venire a conoscenza della ricca produzione e delle abilità dell’epoca dei maestri del legno. Opere che arricchiscono di straordinari dettagli le chiese ed i palazzi nobili di Spoleto.
  • Sabato 15 dicembre 2018: visita dal tema “I grandi maestri del ‘900”
    Deposito Aperto dedica una giornata a quell’arte moderna tanto presente a Spoleto. Grandi artisti come Moore, Calder e Burri e le loro opere attualmente presenti e fortunatamente salvate dalle zone terremotate.
  • Sabato 12 gennaio 2019: visita dal tema “Simboli e strumenti del Comune di Spoleto”
    L’esperienza di quest’anno di “Deposito Aperto” si conclude con una vasta collezione di rarissimi ed antichi oggetti utilizzati per le funzioni assembleari in epoca comunale. Magnifici oggetti provenienti dal Palazzo Comunale come i bossoli per il voto che aiuteranno a conoscere le operazioni degli organi di governo della città di secoli indietro.

“Deposito Aperto” vuole raccontare le storie secolari di queste opere che le hanno portate dalla nascita allo stato di crisi per cause naturali. Ognuna di esse conserva il suo inestimabile pregio tipico della zona e dell’epoca di provenienza. A sottolineare l’importanza di questo centro, la recente visita degli esponenti istituzionali regionali e nazionali, perchè la fondamentale attività del deposito possa continuare a far risplendere le opere d’arte che continueranno ad affascinare abitanti e turisti dell’Umbria.

Il deposito si trova in via dei Tessili nella zona Industriale di Santo Chiodo. Al termine delle visite guidate per riscaldare i partecipanti saranno offerti tè e pasticcini!

Visitare Spoleto significa anche scoprire il patrimonio artistico messo in salvo e custodito in questo importantissimo Deposito! Partecipate alle visite guidate in occasione delle aperture straordinarie! Prenotate il vostro soggiorno!